Pubblicato da il

Oggi ti spiegherò come aggiungere commenti di facebook a pagine di wordpress senza l’ausilio di alcun plugin.

Prima di tutto recati alla apgina di sviluppo delle applicazioni di facebook: https://developers.facebook.com/docs/plugins/comments?locale=it_IT

Adesso clicca nella parte dove c’è scritto Get Code, vedi l’immagine sotto:

Fatto questo ti si sparirà un pop-up simile a questo:

Il codice che trovi nel primo riquadro lo iniserisce appena dopo l’apertura del tag body, che solitamente si trova nel file header.php.

Mentre il codice restante lo trasformi da questo:

a questo

 

e ove vuoi che appaiano i commenti scrivi il codice con the_permalink() (il secondo dei due) nei vari template del tuo tema.

Non dimenticare di commentare il codice PHP dei commenti di default di wordpress.

Pubblicato da il

Può capitare di dover inserire del codice PHP in un widget. WordPress mette a disposizione vari plugin, uno dei più noti è PHP Code Widget.

Ma come tutti sanno o dovrebbero sapere meno plugin sono installati più il sito si carica velocemente.

Per sopperire alla mancanza di un utilizzo del codice PHP in internet ho trovato questa piccola funzione da scrivere nel functions.php
Il risultato è che finalmente è possibile inserire codice PHP all’interno di un widget testuale! :-)
Leggi tutto »

Pubblicato da il

Sono un fiero utilizzatore del plugin WordPress SEO by YOAST.

Con questo plugin è possibile avere sottomano una serie molto cospicua di strumenti utili alla formattazione del proprio sito in WordPress per renderlo il più SEO-friendly possibile.

Un problema che ho notato è che, almeno in alcuni casi non crea correttamente la sitemap del sito.

Errore non da poco per un plugin che punta ad essere uno dei migliori del panorama dei plugin gratis di WordPress, secondo l’Highest Rated di wordpress.org.

Navigando di qua e di là mi son imbattuto in questa discussione nella quale finalmente ho trovato la correzione idonea.

Leggi tutto »

Pubblicato da il

bullseye

Centrare un elemento mediante il CSS è stato in passato una cosa abbastanza semplice bastavano qualche righe di codice e con un table-layout il gioco era fatto.

Poi venne fuori il CSS e la maledetta (è il caso di dirlo) interpretazione tutta personalissima di Internet Explorer (ad onor del vero da IE9 in poi le cose incominciarono ad andare benino…) e tutto divenne odiosamente più ostico e quasi impossibile da gestire.

Questa guida, completa di tutte le possibili eventualità, è stata pensata per esser la più user-friendly possibile.

Leggi tutto »